Il direttore

Matteo Magistrali, nato a Varese nel 1980, ha studiato pianoforte, direzione corale e ha conseguito con lode, nel luglio 2014, il Diploma Accademico di primo livello in Composizione presso il Conservatorio "G.Verdi" di Como, sotto la guida del M° Vittorio Zago.
Ha partecipato a numerosi corsi masterclass nell’ambito del canto e della direzione, tra cui quelli tenuti dai Maestri Innominato, Acciai, Bernius, Graden, Kaljuste, Connolly - per citare i principali - e, nel marzo 2016, ad un seminario sulla direzione di ensemble vocali e strumentali tenuti dai Maestri Capuano, Mellace, Collarile e Comerci.
È direttore artistico del coro della Basilica di Gallarate (VA), collaborando con il M° Giancarlo Parodi all'organo - del Coro Dalakopen di Legnano (MI) e del coro Pieve del Seprio di Castronno (VA), con il quale ha ricevuto significativi riconoscimenti in concorsi corali. Collabora, sia come corista che come solista con diverse ensemble, sotto la direzione dei maestri Fasolis, Monego, Balconi, Pavese, Innominato e altri. Canta stabilmente nel Coro da Camera di Varese – con il quale ha conseguito notevoli piazzamenti in concorsi corali nazionali di chiara fama – nel quartetto vocale Sesquialtera e nel sestetto vocale-strumentale Six and the City.

Tra le esperienze artistiche più significative si può ricordare la collaborazione con il M° Lorenzo Ghielmi, le partecipazioni al Verbier Festival (sotto la direzione di Zubin Metha) al Festival San Fedele Musica e alla trasmissione "Piazza Verdi" di RADIO 3.
Ha al suo attivo molte composizioni (brani per diversi organici strumentali e vocali, mottetti ed elaborazioni) e degni di nota risultano, oltre ad alcune segnalazioni a concorsi di composizione nazionali ed internazionali, questi riconoscimenti: la vittoria del III° Concorso Internazionale di Composizione Corale-Strumentale di Cles (novembre 2015), il 2° premio al concorso internazionale di composizione ICCC Japan (agosto 2015), il 3° premio al concorso di composizione corale "It's time to play" (maggio 2015), la vittoria al Premio Internazionale di Composizione "Luigi Nono" (ottobre 2014), secondo classificato (I° premio non assegnato per la categoria) al Concorso internazionale di Composizione “David Maria Turoldo” – ed. 2013/14, i primi premi assoluti alla V ed. (2016), III ed. (2014) e II ed. (2013) del "Concorso di Composizione Serenate di Calendimaggio“ e al “1° concorso di composizione Franchino Gaffurio 2012” (sez. V – spiritual), il secondo premio al “Concorso di Composizione Assisi Suono Sacro” (terza ed. - giugno 2013)

E’ stato, inoltre, finalista al "Trofeo di Composizione Seghizzi 2013" ed è stato selezionato per concorrere al progetto europeo di composizione inter-conservatori “ECO 2013” tra gli studenti del Conservatorio “G. Verdi” di Como.
Attualmente è finalista al "Trofeo di Composizione Seghizzi 2016".
Annovera pubblicazioni musicali per le edizioni Pizzicato, Panamusica e Feniarco ed è stato coinvolto nella produzione di uno speciale di RAI 5 all’interno del quale è stata trasmessa, nell’autunno 2013, una sua composizione.
Si è laureato con lode nel 2010 con una tesi sull'Informatica musicale e frequenta il biennio accademico di Composizione presso il Conservatorio "G.Verdi" di Milano sotto la guida del M° Gabriele Manca.